domenica 26 agosto 2012

PAN DI PESCHE E LATTE DI MANDORLE E' TUTTO QUELLO CHE SONO RIUSCITA A PRODURRE...

pesche, torta, pistacchi, latte di mandorle

No, non sono morta. E no! non sono stata neanche in ferie!! sgrunt! sono stata a sgobbare tutti i giorni al caldo allucinante di Milano con l'aria condizionata rotta per un progetto super segretissssimo di cui sono quasi pronta a svelare al mondo i particolari... ^_^

E nel mentre sgobbavo, l'unica cosa che sono riuscita a cucinare (è da circa due mesi che mangio prosciutto e melone e insalata di pomodori) sono stati questi dolcini.
Avevo delle pesche noci che si stavano intristendo in frigo e mi sono ricordata che il Pan di pere secondo il Manuale di pasticceria si poteva fare anche con le pesche. Visto che nel frigo avevo anche dell'ottimo latte di mandorle (non lo sciroppo!) ho anche deciso di sostituire il latte con questo...e per completare l'opera ho finito di sicilianizzare con una bella spolverata di granella di pistacchi.

Il risultato non mi è dispiaciuto, anche se devo dire fare questo dolce che è simil panoso in porzione di cupcake non è forse la cosa migliore...meglio farla in un dolce di dimensioni più grandi, almeno di mini tortine. Ma a voi l'ardua sentenza...



PAN DI PESCHE AL LATTE DI MANDORLE E GRANELLA DI PISTACCHI
pesche noci (o a piacere) 500 gr già sbucciate
farina per dolci soffici 500 gr
zucchero 250 gr
uova 2 medio grande
latte di mandorle 200 gr
burro 150 gr + per ungere stampo
granella di pistacchi 70 gr circa
lievito in polvere 10 gr (una bustina)

le dosi sono per circa 30 cupcake o dimezzando per uno stampo da plumcake

Il procedimento è semplice: tagliato a pezzi le pesche le ho messe nel bicchiere del frullatore (meglio quello tradizionale rispetto a quello ad immersione). Ho aggiunto tutti gli  ingredienti salvo la farina con il lievito. Ho fatto frullare per diversi minuti fino a quando non si è creato un composo omogeneo. Ho setacciato farina e lievito in una boule e poi ho versato a filo il composto liquido amalgamando con una frusta.

Ho  foderato gli stampi da muffin con dei pirottini di carata e li ho riempiti per 3/4 con il composto.  Ho spolverizzato abbondante granella di pistacchi ed ho infornato a 180° per 25 minuti.  Nel caso lo faceste in uno stampo unico andrebbero cotti per circa 45-50. In ogni caso prima di sfornare controllate con il classico stecchino di legno se vi sembra abbastanza asciutto. Non esagerate però nella cottura. Il dolce resta piuttosto umido.


Se la ricetta o i consigli ti sono stati utili, lascia una piccola donazione. Anche solo con 1 euro contribuirai alla prossima spesa ed ai nuovi esperimenti di Francesca!

6 commenti:

  1. wow, hanno un aspetto davvero delizioso!!! me ne papperei subito uno!

    adesso sono anche curiosa del tuo progetto!

    complimenti per il blog, l'ho scoperto da poco per caso ma ho già sbirciato altre tue ricette, tutte bellissime! brava! mi sono anche aggiunta ai lettori fissi :)
    da pochissimo ne ho uno anch'io, passa a visitarlo se ti va!

    a presto,
    Michela

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ciao Michela
      grazie mille. Passo subito a trovarti ^_^

      Elimina
  2. mi piace molto la tua ricetta!
    Il latte di mandorla lo trovo curioso come ingrediente...mi piacerebbe provare a realizzarlo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. se lo provi fammi sapere sono curiosa di sapere che ne pensi...

      Elimina
  3. Mm sembrano davvero deliziosi!

    RispondiElimina

TRACCE FRESCHE...DI CUCINA

Barcellona the ultimate weekend merluzzo sous vide tapenade e carciofi  thailandia classic tour Gyoza Chicago summer time zuppa di verdure e pesce