muffin alla mela, pink lady Eccoci qua. Muffin again. Ma che ci posso fare se ormai cucino solo per le colazioni di HOME? ðŸ¤·‍♀️
A mia discolpa non potevo non pubblicare questa ricetta perchè ero terrorizzata dal perdere il fatidico "pizzino" dato che finalmente dopo prove, riprove e ririprove ho trovato la ricetta definitiva e stabile...almeno sembrerebbe...

I muffin alla mela infatti, all'apparenza semplici, non so per quale motivo ma sono davvero ostici, tra i peggiori che fino ad ora abbia provato a fare. Probabilmente per la pezzatura piccola del muffin, ho notato che in particolare il tipo di mela, come vengono tagliate e posizionate fa mooooolta differenza sul risultato finale. Ogni volta che pensavo di aver trovato la ricetta giusta infatti dopo un po' mi deludeva: l'impasto era poco, le mele troppe, le mele si ammosciavano, i muffin si ammosciavano... insomma un incubo.

Poi la svolta con le mie amate Pink Lady. Io ormai sono una Pinkladyomane, in pratica mangio solo queste mele perchè ho la garanzia che non siano farinose dato che "Io oooodio le mele farinose" (con la voce di Gargamella). E qui faccio coming out: confesso che compero le Pink Lady anche quando non ci sono più quelle italiane... lo so, non molto green, lo so! A mia discolpa questa è una delle rarissime eccezioni che faccio alla mia spesa più a kilometro zero possibile.

Tornando a noi, all'inizio ero restia a "sprecare" delle Pink Lady per dei muffin dal risultato peraltro incerto, ma un giorno, dato che me ne avanzavano, le ho usate e Bingo! Sarà la consistenza soda e croccante di queste mele aiutate dal doppio taglio a dadini all'interno ed a fettina come finitura sopra, ma questi muffin sono proprio buoni: il risultato finale è morbido, con la giusta proporzione di impasto e mele; ed all'assaggio si sentono chiaramente i dadini di mela all'interno. Dalla mole che ne sforno, a quanto pare, sono graditi parecchio anche dagli ospiti di HOME.

Quindi Urrà per le Pink Lady!
Urrà per i muffin alla mela!
Urrà per me! ðŸ¤“


MUFFIN ALLA MELA PINK LADY
farina 00 300 gr
yogurt bianco intero 250 gr
latte intero 100 gr
burro leggermente salato 150 gr
zucchero 150 gr
uova 3 medio grandi
mele Pink Lady 3
limone 1
bicarbonato 10 gr

olio essenziale di limone 8 gocce (facoltativo)
zucchero a velo qb per la finitura (facoltativo)
gelatina spray qb per la finitura (facoltativo)

attrezzatura: frullatore, pirottini di carta per muffin, stampo da muffin, pelapatate, porzionatore per gelato da 5 cm di diametro, scavino tondo.

le dosi sono per 12 muffin

Prima di tutto inizio con il preparare le mele: in una terrina abbastanza capiente per tutte le mele metto il succo del limone spremuto. Poi con l'aiuto di un pelapatate sbuccio le mele intere, le taglio a metà e con uno scavino tolgo il torsolo centrale. Passo quindi le mezze mele nel succo di limone per non farle annerire e metto da parte.

Nel bicchiere del frullatore del Kenwood metto le uova, il latte, il burro sciolto, l'olio essenziale e lo zucchero e faccio frullare per un paio di minuti scarsi.

In una terrina capiente setaccio la farina con il bicarbonato, aggiungo quindi il composto liquido frullato, e con l'aiuto di una frusta amalgamo il tutto. Quando è tutto omogeneo aggiungo per ultimo lo yogurt.

Per la composizione dei muffin procedo così: con l'aiuto di uno dosatore da gelato metto uno scoop di composto in ognuno dei pirottini con cui ho foderato lo stampo, poi taglio a dadini di circa 1 cm due delle mezze mele e le suddivido sopra l'impasto. Metto un secondo scoop di impasto sopra i dadini di mela e dovrei aver terminato l'impasto. Taglio quindi a dadini altre due mezze mele e le posiziono sopra il secondo scoop di impasto. Termino tagliando a fettine sottile la restante mela in modo da avere circa 3 fettine da posizionare sopra ogni pirottino (9 fettine per ogni quarto di mela). Termino con una leggera spolverizzata di zucchero a velo.

Metto a cuocere in forno già caldo a 180° ventilato per 20 minuti.
Una volta sfornati metto i muffin a raffreddare su una gratella.
Prima di servire spruzzo di gelatina spry per una bella finitura lucida.

Si possono congelare una volta freddi e scongelare la sera prima per la mattina oppure usando il programma di scongelamento rapido del pane del microonde al momento dell'utilizzo. Usare la gelatina solo al momento dell'utilizzo.