giovedì 11 aprile 2019

ZENZERO CANDITO PER UN ACQUISTO ESAGERATO

zenzero candito
Confesso. Adoro Amazon Prime Now. Per chi non lo conosce è quel servizio pazzesco col quale ricevi in due ore la spesa a casa praticmente ad ogni ora del giorno e della notte. La cosa che più adoro è seguire gli spostamenti in tempo reale del fattorino sulla mappa che si apre dopo l'acquisto.  Io letteralmente mi incollo a quella mappa e stolkero l'ignaro fattorino guardando tutti i suoi spostamenti e commento pure!...tipo "hey? non è la strada più corta!" oppure "ma dai! sei fermo da 5 minuti mica ti sei fermato a prendere un caffè?!".  Lo ammetto, normale normale non sono, ma che ci posso fare? guardare gli spostamenti del povero fattorino mi prende più di un romanzo giallo... :)

Quindi qualche giorno fa presa da incredibile pigrizia non mi è sembrato vero di avere la scusa di fare la spesa online, e dato che ho usato il negozio Bio per fare le scorzette di arancio, ho ben pensato di prendere anche dello zenzero. Ovviamente essendo una spesa online non puoi dirgli "hey ho bisogno di due pezzetti per la mia tisana", ma hanno dei quantitativi minimi da rispettare. Mi sono detta ma si dai, tanto lo zenzero dura ed io lo uso sempre!...Quando però il gentil fattorino (ignaro del mio stolkeraggio) mi consegna il sacchetto scopro con orrore che mi hanno consegnato quasi un chilo di zenzero!! ovvero la quantità che consumo in circa due anni... O_O

zenzero candito
E mo che ci faccio?! mi sono detta fissando esterrefatta il mega sacchetto di zenzero...Guardando le arance in fase di trasformazione in scorzette mi è venuta l'illuminazione...candisco anche lo zenzero! Premetto che a me lo zenzero candito non piace ma mi son detta che alternative ho? magari fatto in casa è più buono di quello comperato...e chissà mi piace pure. In effetti devo dire che il risultato non è stato per niente male, continuo a non essere una amante dello zenzero candito ma quello che esce fuori da questa ricetta è un buon prodotto, poco zuccherato e molto aromatico. Trovo che diventi eccellente se si intinge una parte dello zenzero nel cioccolato temperato.

Pur conoscendo la procedura di canditura ho  voluto comunque guardare in giro varie ricette ed ho trovato molte cose strane...e per strane intendo da mani in faccia... poi mi sono imbattuta in questa video ricetta che mi è sembrata ottima ed l'ho praticamente seguita pedissequamente con un fantastico risultato.

zenzero candito

Basta, ora non mi resta che augurare buona canditura a chi si cimenterà in questa facile e divertente ricetta.

ZENZERO CANDITO
radici di zenzero biologiche 600 gr puliti
zucchero semolato 3 cups ovvero 675gr
acqua 1 lt + 1 cup ovvero 225gr

Prima di tutto ho pulito le radici di zenzero dalla buccia usando un pelapatate fino a raggiungere il quantitativo necessario per la ricetta. Una volta pulito lo zenzero l'ho tagliato a fettine sottili circa 1/2 mm con un coltello molto affilato.
Ho trasferito quindi lo zenzero affettato in una pentola capiente insieme ad 1 lt di acqua, ho coperto e quando ha raggiunto il bollore ho contato il tempo. Passati 5 minuti ho scolato lo zenzero dall'acqua.
L'acqua di cottura può essere conservata e bevuta come ottima tisana così com'è oppure unita allo sciroppo di risulta della canditura del giorno dopo.

In un pentolino a fondo spesso ho versato lo zucchero e 225 gr di acqua su un fuoco medio/alto ed ho atteso qualche minuto per far sciogliere tutto lo zucchero poi ho aggiunto lo zenzero sbollentato. Ho atteso fino a quando lo sciroppo è arrivato a bollore quindi ho abbassato al minimo il fuoco, ho chiuso la pentola con un coperchio ed ho fatto cuocere per 60 minuti.
A fine cottura ho spento ed ho lasciato raffreddare lo zenzero con il suo sciroppo che dovrà rimanere in infusione 12/24 ore. Passato il tempo di infusione ho scolato lo zenzero dallo sciroppo e trasferito in una padella molto larga e capiente.
Lo sciroppo può essere utilizzato per zuccherare la precedente acqua di cottura dello zenzero e trasformarla in una piacevole bevanda calda o fredda oppure per insaporire smoothies, frullati o infine come bagna per i dolci. Si conserva in frigo per diversi giorni.

Per l'ultima fase, quella di asciugatura, accendo il fuoco medio con una retina spargifiamma sotto la padella e con un cucchiaio di legno (per chi non ha come me le mega bacchette di legno come nel video) o delle pinze da cucina cerco di allargare lo zenzero in modo che i vari pezzi si asciughino con il calore della padella. Muovo lo zenzero abbastanza spesso circa ogni paio di minuti e tengo il fuoco medio per circa 30 minuti poi quando vedo che è diventato decisamente meno bagnato abbasso il fuoco al minimo ed aggiungo anche una retina spargifiamma e faccio andare ancora per una decina di minuti e comunque fino a quando non risulta decisamente secco e senza tracce di umido.
Non resta quindi che togliere dal fuoco spargere su un foglio di carta da forno e aspettare che raffreddi.

Si possono conservare in barattoli di vetro o di metallo praticamente per mesi.
Per una versione più golosa potete intingere parte dello zenzero nel cioccolato temperato.


Se la ricetta o i consigli ti sono stati utili, lascia una piccola donazione. Anche solo con 1 euro contribuirai alla prossima spesa ed ai nuovi esperimenti di Francesca!

0 commenti:

Posta un commento

TRACCE FRESCHE...DI CUCINA

biscotti di Natale decorati Bilbao-San Sebastian week end lungo japanese cheesecake ai lamponi 2017-12-29_Hoi An_032 Indocina parte I farita di ceci