domenica 16 settembre 2012

ALLA PESCATORA: UN CLASSICO PER IL MIO ACQUERELLO

risotto alla pescatora, risotto ai frutti di mare, risotto acquerello

E' quasi incredibile, da quando sono stata alla tenuta Acquerello, non ero ancora riuscita a fare un risotto con il loro incredibile riso...

Ma oggi ho detto basta! O oggi o mai più... e avendo deciso di inaugurarlo con un risotto in pieno stile marinaro...ovvero alla pescatora, non mi sono fatta intimorire neanche dalla penuria di pesce che ho trovato all'Esselunga.

In effetti non mi posso lamentare perchè avendo trovato il polpo e i gamberetti già puliti e sbollentati, mi sono tolta una parte di lavoro. Certo, preparare tutto il pesce da soli sarebbe sicuramente meglio, ma vista la quantità di pesce irrisoria per un risotto per 3/4 porzioni e le diverse cotture necessarie, un piccolo aiutino come questo non è che proprio si butta via... ^_^ su dai, non facciamo gli snobbini!!!

Vi lascio quindi al mio risotto alla pescatora che ho deciso di fare con il brodo vegetale e non con quello di pesce perchè volevo che avesse un sapore delicato ed equilibrato tra pesce e riso..e così mi pare sia stato!

Ovviamente il grande riso utilizzato ha fatto la sua parte! ^_^


RISOTTO ALLA PESCATORA
riso carnaroli 200 gr circa
cozze 20 circa
vongole 20 circa
gamberetti 100 gr circa già puliti
polpo 100 gr circa già pulito e cotto
cipolla 1 media
sedano 4/5 gambi
carote 2 medio grandi
burro qb
olio
prezzemolo
pepe bianco

ingrediente quantità

le dosi sono per 4 porzioni

Ho iniziato a preparare il brodo di verdura: ho messo in un pentolone la cipolla meno un pezzetto, le carote ed i gambi di sedano. Ho riempito con abbondante acqua (circa 2 lt) ed ho acceso a fuoco vivace per 45 minuti circa.

Nel frattempo ho preparato il pesce: ho cotto a fuoco vivace le cozze e le vongole con un goccio di brodo vegetale e le ho fatte aprire, le ho sgusciate e messe da parte con i gamberetti già puliti ed il polpo già cotto e tagliato a pezzetti.

Ho preso quindi un wok in cui ho messo il resto della cipolla messa da parte tagliata a dadini piccoli ed un goccio di olio. Ho fatto soffriggere a fuoco alto per un paio di minuti quindi ho aggiunto il riso che ho tostato per un altro paio di minuti.
Dopo la tostatura ho iniziato ad aggiungere il brodo vegetale filtrandolo dalle impurità con un colino sottile ed ho proseguito la cottura del riso a fuoco medio.

Ho continuato ad aggiungere brodo come per i risotti classici e a circa 5 minuti dalla fine cottura ho aggiunto il pesce ed una macinata di pepe bianco.

A fine cottura del riso, a fiamma spenta ho aggiunto abbondante prezzemolo tritato una noce abbondante di burro ed ho girato per mantecare il risotto. Il risotto deve risultare molto morbido quasi liquido, se così non fosse aggiungete un ulteriore mestolo di brodo.
Il riso assorbirà in un paio di minuti il brodo in eccesso restando morbido ma non asciutto.

Se la ricetta o i consigli ti sono stati utili, lascia una piccola donazione. Anche solo con 1 euro contribuirai alla prossima spesa ed ai nuovi esperimenti di Francesca!

2 commenti:

  1. Absolutely wonderful food! Love it, however quita a lot of work with it. Will try your recipe!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. that's true! a lot of work... Let me know if you try it...

      Elimina

TRACCE FRESCHE...DI CUCINA

biscotti al cioccolato morbidi Barcellona the ultimate weekend merluzzo sous vide tapenade e carciofi  thailandia classic tour Gyoza Chicago summer time