sabato 27 marzo 2010

VELLUTA DI ASPARAGI CON PESTO

vellutata di asparagi, asparagi, pesto
PROLOGO: uffa! non sono riuscita a pubblicare questo post sabato scorso perchè la foto con il collegamento lento che c'è in Egitto non mi si caricava!! Quindi, appena atterrata in Italia, ecco qui il mio post per voi di una settimana fà... chissà magari sono ancora in tempo per un suggerimento pre-Pasquale!!
... però preparatevi, perchè ho estorto ad un paticciere egiziano la ricetta di una torta buonissima!...

…devo proprio essere malata se su un aereo in volo per Sharm sono qui a scrivervi della vellutata di asparagi con pesto genovese…
Va beh, ma tanto che c’ho da fare mentre sento la musica visto che il sonno è passato e devo aspettare ancora un paio di ore per atterrare al sole, al mare, all’ozio!...

Ok quindi vi parlo del mio esperimento di qualche giorno fà, sapete in uno di quei sabato sera dove avevo promesso a Giò pasta con gli scampi e invece…. E invece mi è capitato di provare un bell’abbinamento fatto sul momento. Visto che avevo preparato a Giò una più sbrigativa pasta con il pesto, ma io non ne avevo voglia, mi sono fatta una bella vellutata di asparagi a cui cos, sul momento ho aggiunto il pesto avanzato…
…a me l’esperimento è proprio piaciuto, e quindi ve lo propongo. Ricettina semplice semplice e anche di stagione…
Confesso!... siccome mi era piaciuta l’ho rifatta, ma non avendo voglia, ho usato una velluta di asparagi comperata (sapete quelle nei banchi frigo)… il risultato ottimo lo stesso… quindi se qualcuno volesse fare bella figura in 5 minuti… ci siamo capiti no?...ma ssssssccccc non ditelo a nessuno!! ;-)

VELLUTATA DI ASPARAGI CON PESTO
asparagi (anche surgelati) 300 gr
patate 150 gr
basilico un ciuffo
pinoli una manciata
parmigiano reggiano a piacere
aglio (facoltativo) 1/2 spicchio
olio extravergine
sale grosso


le dosi sono per due porzioni.

Se proprio vi volete cimentare nel fare la vellutata io fatto così: ho messo a lessare gli asparagi in acqua, non tanta, per non disperdere sapori e vitamine. Dopo l’ho usata come liquido nella vellutata. Poi ho lessato al vapore la patata, ma penso proprio si possa lessare tutto insieme… tanto si frulla tutto!
Quando le verdure sono ben cotte, le ho messe in un tritatutto con un pò di acqua di cottura, ho aggiunto sale e un goccio di olio. Ho emulsionato bene aggiungendo acqua fino a quando non ho raggiunto la giusta consistenza. Bisogna frullare bene affinchè l’amido della patata renda cremoso il tutto.
Nel frattempo che si raffredda un attimo la vellutata, ho preparato il pesto mettendo tutti gli ingredienti nel tritatutto: basilico, pinoli, sale,olio e il parmigiano. Io non ho esagerato perché rischia di coprire il gusto delicato degli asparagi. Non ne metterei tanto. L’aglio anche questo non tanto per lo stesso motivo. Io personalmente non l’ho messo, ma ho preparato dei crostini di accompagnamento su cui ho strofinato l’aglio…
Una volta preparato il pesto, ho impiattato la vellutata che ho finito con una bella cucchiaiata di pesto e un bel giro d’olio. Accompagnati appunto da crostini all’aglio.

3 commenti:

  1. Toh, un piatto non dolce... In vista di Pasqua tutti si cimentano con dolci di ogni tipo. Almeno tu ci metti un po' di sale! Cmq, la ricetta del dolce egiziano mi interessa. Cerco disperatamente quella di una torta che mangiai tempo fa, fatta da una gentile signora egiziana. Mi è rimasta la curiosità di capire come fosse fatta. Magari è la torta di cui parlerai tu. Chissà...

    RispondiElimina
  2. ...hai visto che anticonformista sono??
    comunque il dolcetto se tutto va bene te lo pubblico per la fine della settimana...

    RispondiElimina
  3. Goduria! e dico solo questo...
    ciao, un abbraccio

    RispondiElimina

TRACCE FRESCHE...DI CUCINA

biscotti al cioccolato morbidi Barcellona the ultimate weekend merluzzo sous vide tapenade e carciofi  thailandia classic tour Gyoza Chicago summer time