giovedì 23 aprile 2009

IL RISOTTO DIMENTICATO...

risotto, zafferano, carciofi, salsiccia

Maronnnna!!!! mi sono dimenticata di postare il risottino giallo con carciofi e zafferano di qualche giorno fa!... e dire che era pure molto buono!... per caso, mettendo a posto le mie foto, mi sono accorta di questa dimenticanza che subito provvedo a regolarizzare.

L'idea di questo risotto è nata dalla poco nobile necessità di sbrinare il frigo e quindi di utilizzare il brodo di carne che con tanto amore avevo fatto a Natale ed a suo tempo congelato.
Pensa che ti ripensa ho deciso di utilizzare il mio preziosissimo brodo facendo appunto un risottino alla monzese ovvero un risotto giallo con la salsiccia a cui l'ispirazione del momento ha aggiunto i carciofi...

risotto giallo con salsiccia e carciofi
riso 4 tazzine di caffè
carciofi 2 abbastanza grandi
salsiccia 200 gr
brodo di carne 1 lt
cipolla bionda 1/2 di medie dimensioni
zafferano 1 bustina
vino bianco 1/2 bicchiere
burro
olio
pepe
limone


Le dosi sono per 4 porzioni

Ho pulito i carciofi e li ho tagliati piuttosto sottili mettendoli a riposare in acqua acidulata con il succo del limone.
Ho poi affettato sottilissima la mezza cipolla che ho messo in una pentola capace dal fondo spesso assieme ad un pò di olio.

Ho fatto imbiondire la cipolla a fuoco vivace e ho poi aggiunto i carciofi sgocciolati e la polpa della salsiccia un pò sgranata e una macinata di pepe. Una volta rosolate le verdure e la carne ho aggiunto il riso che ho fatto anche questo tostare un paio di minutini prima di bagnare il tutto con il vino bianco.
Una volta evaporato il vino ho cominciato a versare il brodo per la cottura del riso ed ho abbassato il fuoco sotto alla pentola. Ho proseguito la cottura del riso aggiungendo man mano il brodo appena assorbito e girando se non sempre piuttosto spesso.
Terminati i minuti di cottura ho aggiunto lo zafferano e ho dato una bella amalgamata. A fuoco spento ho aggiunto una abbondate noce di burro per far mantecare il tutto.
Prima di impiattare il risotto consiglio di aspettare qualche minutino per, come dice mia mamma "far innamorare" il tutto.

Per chi lo gradisce si può aggiungere del Parmigiano Reggiano ma, chi mi conosce, sà che io non lo aggiungo mai sui primi piatti...

3 commenti:

  1. Ciao sono Sabri. Sono passata di qua per caso e il tuo blog mi ha colpito. Se vuoi c'è un premio per te, passa da me a ritirarlo.
    A presto.

    RispondiElimina
  2. Ciao Francesca, non ti preoccupare, anch'io sono nuova del "giro". Passi da me e scarichi sul desktop l'immagine del premio, la ricarichi su un post e se ti va, indichi dei blog che ti piacciono e che vorresti premiare. Solitamente ho visto che ne vengono indicati 5. Metti i link ai blog e con un messaggio avvisi i 5 blogger del premio che gli hai assegnato. Buona giornata e a presto!

    RispondiElimina
  3. anche questa deve essere da sballo!!!

    RispondiElimina

TRACCE FRESCHE...DI CUCINA

Barcellona the ultimate weekend merluzzo sous vide tapenade e carciofi  thailandia classic tour Gyoza Chicago summer time zuppa di verdure e pesce