martedì 24 marzo 2020

INSALATINA DI MARE PER VIAGGIARE CON LA MENTE

insalata di mare, seppie, gamberi, vongole

Tutta colpa di quelle seppioline in busta che mi guardavano dal congelatore dell'Esselunga!

Diversi giorni fa, quando ancora la spesa poteva essere un momento di relax, senza coda, senza guanti, senza stress di dimenticarsi qualcosa della provvista settimanale, rilassandomi tra un corridoio ed un altro dell'Esselunga mi erano caduti gli occhi su una busta di seppioline surgelate. Stranissimo!! Io il pesce congelato non lo compro mai, non che lo snobbi perchè come molti pensi sia di serie B, semplicemente il pesce congelato non rientra nelle mie ricette.

Queste seppioline surgelate sono rimaste li, nel limbo del mio retro cranio, fino a qualche giorno fa in cui la necessità di dover fare la spesa per una scorta settimanale, me le ha fatte tornare in mente. Quindi sono andata nel reparto congelati e le ho prese assieme a gamberetti e vongole pensando che fossero perfette per stare nel congelatore fino a quando non averei deciso di trasformarli in una appetitosa...insalata di mare!

L'insalata di mare l'adoro ed è perfetta per questi giorni in cui disgraziatamente siamo tutti chiusi in casa e non possiamo viaggiare se non che con la nostra mente attraverso i nostri ricordi. L'insalata di mare mi ricorda infatti i giorni d'estate al mare a casa dai miei genitori dove c'era una gastronomia di pesce fantastica che preparava ogni ben di Dio. La scelta era talmente vasta che e per almeno le prime dieci volte che ci entravi restavi in stato catatonico davanti al bancone per buon dieci minuti incapace di decidere cosa NON prendere. Specialmente d'estate noi quasi tutti i giorni passavamo di lì per recuperare la cena serale o il pranzo al sacco per il mare e nei sacchetti immancabili erano gli spiedini di pesce e l'insalatina di mare.

Mangiare la tua insalatina di mare all'ombra dell'ombrellone con i piedi nella sabbia e lo sguardo perso tra la risacca del mare sono ricordi fantastici!
Ed è proprio per questi ricordi e l'attesa di altrettanti nuovi e bei ricordi che ho cucinato questa appetitosa e anche salutare insalatina di mare. Spero faccia viaggiare con la mente anche voi :)



INSALATINA DI MARE
seppioline congelate 800 gr
gameberi surgelati sgusciati 800 gr
vongole surgelate sgusciati 400 gr
sedano verde 4/5 coste
limoni 2/3
olio extravergine 8 cucchiai
sale qb


le dosi sono per 8 persone circa

La ricetta è molto semplice, inizio a lessare le seppioline ancora congelate in acqua bollente leggermente salata. Faccio cuocere 20 minuti a pentola coperta e fuoco alto; essendo surgelate l'acqua riprenderà il bollore solo negli ultimi 5 minuti circa ma va bene così. Se il tempo di cottura vi sembra esagerato ricordatevi che le seppie più sono piccole e più sono dure e quindi vanno cotte più a lungo. Una volta cotte le seppioline le scolo con una schiumarola in una pirofila bella grande senza preoccuparmi se c'è un piccolo residuo di acqua che anzi servirà per condire e lasciare umida l'insalatina senza usare troppo olio.

Una volta finito con le seppioline procedo nello stesso modo (e usando la stessa acqua) prima con i gamberetti che lascio cuocere per 10 minuti ed infine con le vongole che cuocio 5 minuti. Tutto il pesce va cotto da surgelato.

Mentre il pesce si stiepidisce leggermente nella pirofila procedo a preparare il sedano. I gambi da usare per me sono quelli di mezzo ovvero non quelli esterni troppo fibrosi ma nemmeno quelli centrali troppo teneri e delicati come sapore. Vanno tagliati a mezzo centimetro di altezza ed eventualmente la costa divisa a metà per la lunghezza se le coste sono larghe.

Aggiunto il sedano al pesce e procedo con l'ultimo passaggio che è la vinagrette di condimento: in un bicchiere o ciotolina spremo il succo di 2,5 limoni poi aggiungo il sale (direi almeno 4 pizzichi abbondanti) e 8 cucchiai di olio extravergine di ottima qualità. Mescolo tutto con energia fino a far diventare il composto omogeneo ed opaco e verso sul pesce. Assaggiate e se l'acidità e la sapidità non sono sufficienti aggiungete ancora altro limone/sale, l'olio invece dovrebbe essere sufficiente ma liberi di aggiungerlo.

Consiglio vivamente di preparare l'insalata di mare con largo anticipo, almeno un paio di ore perchè dovrà insaporirsi, e di girare di tanto in tanto in modo da marinare tutto il pesce nel condimento. Se non è una giornata estiva estremamente calda potete tenere l'insalata di mare fuori dal frigo a temperatura ambiente dopo averla preparata e in attesa di consumarla. Per periodi più lunghi o caldi invece va riposta in frigo per la conservazione. Si conserva per un paio di giorni in frigorifero.

L'insalata va consumata a temperatura ambiente o leggermente tiepida, si può scaldare con attenzione nel microonde.



Se la ricetta o i consigli ti sono stati utili, lascia una piccola donazione. Anche solo con 1 euro contribuirai alla prossima spesa ed ai nuovi esperimenti di Francesca!

0 commenti:

Posta un commento

TRACCE FRESCHE...DI CUCINA

muffin gluten free cioccolato e banana torta di mele, grano saraceno falafel e salsa tahina verde Sorpendenti Hawaii Sorpendenti Hawaii zenzero candito