venerdì 3 febbraio 2012

GALETTE BRETONNE CON RIPIENO DI SCAROLA

crepe, grano saraceno, galette bretonne, scarola

Davvero non lo sapevo che le  crêpe  fatte con il grano saraceno avessero un nome tutto loro...Ho scoperto che si chiamano Galette bretonne e che sono una antica ricetta tipica della Bretagna appunto; anzi sembrerebbero che proprio queste siano le progenitrici delle crepe fatte con la farina bianca che siamo abituati a vedere...o comunque questo è quello che ho capito io...^_^

La ricetta che ho fatto io, non è sicuramente quella originale in quanto non si dovrebbe usare solo grano saraceno ma anche farina bianca, e in più credo vadano meno uova e l'acqua sostituisce il latte delle classiche  crêpe ... va beh non è che proprio la mia è un'altra ricetta!!!... sempre  crêpe  sono!!...è che io l'ho fatta, diciamo così, un pò più ricca: ho usato solo latte e uova per stemperare la farina che però ho messo solo di grano saraceno dato che lo adoro!!...Quindi diciamo che io nella mia ricetta non mi sono permessa di chiamarle Galette Bretonne, ma mi sono limitata a chiamarle  "crêpe  di grano saraceno"... non si sa mai!!! ^_^

A me comunque il risultato è piaciuto molto, inoltre l'idea di riempirle con la scarola in padella "tirata" con uvetta, pinoli e alici come da tradizione pugliese, mi ha proprio soddisfatto. La verdura con il suo gusto ricco di contrasti dolci, salati e piccanti, si abbinava proprio bene a quello rustico del grano saraceno...



CREPE DI GRANO SARACENO
CON SCAROLA, UVETTA E PINOLI
per le crepe:
farina di grano saraceno 200 gr circa
uova 3 medio grandi
latte intero 300 ml
burro


per il ripieno:
scarola 1 cespo
pinoli 25 gr
uva sultanina 25 gr
alici sott'olio 3-4 filetti
peperoncino 1 secco o fresco
olio
sale
aglio


per il confezionamento:
besciamella secondo le quantità della ricetta linkata
pinoli


le dosi sono per 6 pirofile monoporzione

Ho iniziato con fare la pastella delle crêpe:
Ho rotto in una ciotola capiente le uova e poi il latte. A questo punto con una frusta amalgamo il tutto e comincio a versare la farina setacciata. Per la farina sarebbe meglio andare ad occhio in quanto bisogna trovare la giusta consistenza (quindi varia a seconda della grandezza dell'uovo e della capacità di assorbimento della farina) comunque non ci si dovrebbe discostare di molto da quella indicata negli ingreditenti. La giusta consistenza si raggiunge per gradi aggiungendo man mano la farina e va bene una pasetella piuttosto fluida in modo da scivolare bene sulla padella ma che ovviamente non sia eccessivamente liquida.La pastella va fatta riposare almeno una mezz'ora, e comunque più stà e meglio è.

Mentre la pasta delle crêpe riposava ho preparato la besciamella secondo la ricetta classica.

E poi ho iniziato a preparare il ripieno:
Ho lavato la scarola staccando le singole foglie, nel frattempo ho messo in un wok un po' di olio, uno spicchio di aglio in camicia, il peperoncino sminuzzato, i filetti di alici ed i pinoli a fuoco alto.
Una volta ben scaldato l'olio e sciolte le alici, ho versato la scarola che ho sminuzzato grossolanamente, poi ho aggiunto l'uvetta ed un pizzico di sale. Ho fatto cuocere qualche minuto fino a quando le parti più dure della scarola non sono risultate tenere. Ma non eccedete perchè andrà comunque cotta ancora in forno per qualche minuto.
Una volta cotta la scarola ci ho versato subito metà della besciamella, ho mescolato il tutto ed ho lasciato a raffreddare mentre preparavo le crêpe.

Le crêpe le preparo così: metto una padella antiaderente sul fuoco piuttosto alto ed aspetto che si scaldi bene. Poi metto un pezzetto piccolissimo di burro in modo da ungere la padella e pulisco l'eccesso con uno scottex. Quindi (fuori dal fuoco) mentre con la mano sinistra reggo la padella, con la mano destra verso un mestolata di pastella mentre roteo la stessa e una volta sparsa tutta la pastella, rimetto sul fuoco. Per cuocerla ci vorranno pochi attimi da una parte e pochissimo dall'altra. Dovrebbero uscirvi 10 crepe. Con il grano saraceno le crepe non verranno sottilissime!

Una volta pronti tutti gli ingredienti, non mi è restato che mettere tutto insieme: ho messo un pò di ripieno su una crêpe che poi ho arrotolato, tagliato a metà e messa in teglie da forno monoporzione. Ho continuato così con tutte le crêpe, ed ho terminato ogni teglia coprendole con il resto della besciamella e qualche pinolo.
Ho infornato a 200° ventilato per 20 minuti circa o comunque fino a doratura della besciamella.


Se la ricetta o i consigli ti sono stati utili, lascia una piccola donazione. Anche solo con 1 euro contribuirai alla prossima spesa ed ai nuovi esperimenti di Francesca!

4 commenti:

  1. Che bella e che buona questa ricetta!! :-)

    RispondiElimina
  2. Ciao Francesca,
    in occasione della Festa della Donna ho realizzato un countdown dedicato a tutte le lettrici del mio blog ed ho organizzato un concorso... Si può vincere un widget personalizzato!
    Trovi il countdown e il regolamento del concorso in questo mio post!

    Ciao,
    Iole

    RispondiElimina

TRACCE FRESCHE...DI CUCINA

Barcellona the ultimate weekend merluzzo sous vide tapenade e carciofi  thailandia classic tour Gyoza Chicago summer time zuppa di verdure e pesce