giovedì 17 marzo 2011

UNA CAPRESE PER I 150 ANNI DELLA REPUBBLICA

insalata caprese, pomodoro e mozzarella, basilico

Per festeggiare i 150 anni della nascita della Repubblica Italiana, ho pensato che nessun piatto come la cosiddetta Insalata Caprese ci potesse rappresentare meglio. :)

Facciamo prima di tutto un po’ di storia. Come per le più grandi invenzioni, soprattutto culinarie come la pasta e la pizza, anche per la Insalata Caprese le origini non sono precisamente note. Per i più pare sia stata una invenzione di un patriottico e buongustaio muratore che nel secondo dopoguerra amava racchiudere i colori del tricolore dentro un fragrante panino. Sicuramente il primo cenno storico è dei primi anni ‘20 quando appare nel menù di una cena Futurista all’Hotel Quisisana di Capri dove appunto Filippo Tommaso Marinetti, fondatore del futurismo, nella lontana estate del 1924 si accaniva contro la cucina tradizionale definendo per esempio la pasta “passatista di pesantezza”…chissà se il buon Marinetti & co immaginavano che la caprese non è affatto leggera come si pensa…
Inoltre decenni più tardi, precisamente negli anni cinquanta, le cronache mondane dell’epoca riportano che il re Farouk, alla richiesta di qualcosa di leggero ed unico per placare l’appetito pomeridiano, si vide servire un appetitoso panino ripieno appunto di pomodoro mozzarella e basilico.

insalata caprese, pomodoro e mozzarella, basilico

Ma la nostra bandiera, il nostro tricolore che ci rappresenta tutti e i cui colori sono appunto riprodotti dall’Insalata Caprese che origine ha? …Mi sono documentata!... Confesso che le lezioni di Educazione Civica sono piuttosto lontane, e forse ero anche un po’ distrattella all’epoca… Allora la bandiera fa la sua comparsa ben prima della nascita della Repubblica, nasce infatti nel 1794, quando due studenti di Bologna, Giovanni Battista De Rolandis e Luigi Zamboni, tentarono una sollevazione contro il potere assolutista che governava la città da quasi duecento anni. La scelta dei colori bianco rosso e verde è legata al simbolismo delle tre virtù teologali: verde-speranza; bianco-fede; rosso-carità. Sono colori simbolici e patriottici più volte citati in opere letterarie la cui più remota e forse prestigiosa è addirittura la Divina Commedia (“così dentro una nuvola di fiori che da le mani angeliche saliva e ricadeva in giù dentro e di fori, sovra candido vel cinta d’uliva donna m’apparve, sotto verde manto vestita di color di fiamma viva.” - Purgatorio, canto XXX, versi 28/33).

L’Insalata Caprese, oltre a riprodurre il tricolore, è anche una mappa del territorio e della cultura gastronomica italiana in quanto riunisce alcuni dei suoi prodotti più simbolici. Il pomodoro: ortaggio coltivato nei territori di mezza penisola nelle sue innumerevoli varietà: San Marzano, Sardo, Pachino,… è elemento principe di condimenti e sughi della pasta e della pizza simboli indiscussi del nostro Paese. La mozzarella: formaggio italiano unico nel panorama caseario (ma come cavolo faranno gli altri senza mozzarella?). Onnipresente la produzione nel territorio ha eccellenze quali la Bufala campana e la Burrata pugliese. Il basilico: tipico prodotto ligure che immancabilmente ricorda il suo manufatto per eccellenza: il pesto. E per finire l’Olio extravergine di Oliva, immancabile nella cucina mediterranea, ha produzioni secolari che spaziano dal Garda, alla Liguria, per scendere man mano verso la Toscana, passando dall’Umbria fino giù alla Puglia. Se per caso con gli altri ingredienti non si copriva qualche regione italiana, con l’Olio extravergine di Oliva di sicuro non dimentichiamo praticamente nessuno!…

E quindi ecco che la Caprese, oltre a riunire i colori della nostra bandiera, riunisce anche l’animo gastronomico di tutti noi Italiani: trovatemi qualcuno a cui non piace la caprese che esso sia di Trapani o di Trento.

Allora facciamoci rappresentare da una bella Insalata Caprese che nella sua disarmante semplicità e raffinatezza rappresenta alla perfezione l’animo, forse a volte un po’ agitato, ma sicuramente pieno di buongusto ed estro di noi tutti Italiani.

Ed eccola, nella sua banale genialità, la “ricetta” dell’insalata caprese:

Questo post è pubblicato in lingua inglese su "Fourseasonspizza"

INSALATA CAPRESE
pomodori qb (qualità a proprio gusto)
mozzarella qb (vaccina o di bufala secondo il proprio gusto
basilico fresco qb
olio extravergine qb (di provenienza secondo il proprio gusto)
origano secco (se gradito)
sale


Lavare e tagliare a fette spesse il pomodoro. Sgocciolare e tagliare a fette o cubetti la mozzarella.
Condire con delle foglie di basilico intere o se grandi spezzate grossolanamente con le mani. Aggiungere un filo d’olio, sale e se gradito origano secco.

12 commenti:

  1. Semplicemente bella...viva l'Italia!
    Cinzia

    RispondiElimina
  2. che bello leggere un post come questo! a dispetto di tutti quelli che oggi non vogliono festeggiare!
    buon compleanno a noi e all'italia!:)

    RispondiElimina
  3. Vivo lontana dalla mia terra d'origine, la Sardegna, ma in questi giorni mi ha riempito il cuore vedere sventolare, anche sotto la pioggia, tante bandiere tricolore; anche qui nel "profondo nord". Viva l'Italia, tutta! Senza escluderne neanche una fettina :-)
    Ovviamente w la Caprese, solo a guardarla mette buonumore!

    RispondiElimina
  4. Una caprese per i 150 anni della repubblica non poteva essere un piatto più azzeccato! nahce l'occhio in cucina vuole la sua parte e cosa di meglio del tricolore? a me personalmente un piatto che ricorda la nostra terra non lo fare mai mancare nei ristoranti. E come non spendere due parole sulla semplicità e bonta della mozzarella, del pomodoro e dell'olio extravergine tipico della nostra patria, e il tocco finale che da colore al piatto, è sempre l'intramontabile basilico :-)

    RispondiElimina
  5. Ciao e piacere di conoscerti. Il caso ha voluto che mi imbattessi nel tuo blog e per me è stata una scoperta estremamente piacevole Mi piacciono moltissimo sia le ricette che le foto. Tornerò spesso a trovarti. Complimenti sinceri

    RispondiElimina
  6. non slo ha i colori della bandiera, ma la caprese è il piatto che secondo me rappresenta meglio l'italia ^_^

    RispondiElimina
  7. Ciao Roberta ed Erica,
    grazie mille di essere passate a trovarmi... e tornate presto :)

    RispondiElimina
  8. Beh, un classico! Perfetto per celebrare. Se poi le materie prime sono di qualità, la caprese è sempre un signor piatto, al di là delle mode.

    RispondiElimina
  9. Ciao, sono molto contenta di aver trovato questo blog! io sono argentina, ma adoro il cibo italiano e la vostra cucina, e sopratutto mi piace sapere che storia ce dietro di ogni ricetta italiana, grazie per condividere questa informazione preziosa!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Natalia, scusa del ritardo nella risposta e complimenti per il tuo italiano perfetto!
      Sono felice che ti sia piaciuto il mio post e spero tornerai ancora a trovarmi!

      Elimina

TRACCE FRESCHE...DI CUCINA

Barcellona the ultimate weekend merluzzo sous vide tapenade e carciofi  thailandia classic tour Gyoza Chicago summer time zuppa di verdure e pesce