maionese con uovo intero, maionese pastorizzata

Quando Giò vedrà questo post si arrabbierà perchè ho messo questa foto e non quella che piaceva a lui...ma a me questa, anche se forse meno bella, piace perchè mi sembra di tuffarmi nella leggerezza e cremosità di questa buonissima maionese.
E' una maionese buona, veloce e semplice: da fare con l'uovo intero così risulta più leggera e il frullatore che la monta in cinque minuti. E poi per conservarla più a lungo l'ho anche pastorizzata.

Per farla davvero una stupidata basta scaldare l'olio come da ricetta qui sotto...si, appena dopo la foto preferita da Gio ^_^

maionese con uovo intero, maionese pastorizzata


MAIONESE PASTORIZZATA
uovo 1 grande
olio di semi di arachidi 200 ml
limone 2 cucchiai di succo
acqua calda 1 cucchiaio
sale


le dosi sono per una ciotola di maionese pari a circa 250 gr.

La cosa più importante è che le uova siano a temperatura ambiente e quindi l'ho messa fuori dal frigo almeno due tre ore prima.
Ho iniziato con scaldare l'olio a 72-73° in modo che qualche minuto dopo quando sono andata a utilizzarlo era sicuramente a 70° ovvero temperatura a cui pastorizzare l'uovo.
Scaldato l'olio, ho rotto l'uovo e l'ho messo intero nel bicchiere del frullatore ad immersione insieme a al sale (circa 3 pizzichi) e al cucchiaio di acqua calda (non bollente ma calda). Ho iniziato a montare l'uovo con il frullatore e dopo qualche attimo, poi sempre senza smettere di frullare ho iniziato ad aggiungere a filo l'olio caldo.
Ad un certo punto all'improvviso, circa dopo cinque minuti e quasi alla fine dell'olio, il rumore che farà il frullatore sarà molto più sordo. Significa che la maionese ha iniziato ad avere la sua consistenza cremosa, e bastera finire di versare l'olio residuo continuando sempre a frullare.
Terminato l'olio ho aggiunto i due cucchiai di succo di limone ed ho frullato ancora per mescolare bene.
La maionese fatta così si conserva a lungo e senza rishio in frigo tanto quanto la maionese comperata. Direi che due/tre settimane può resistere in frigo. C'è chi dice anche quattro...