lunedì 15 novembre 2010

CREPE AUTUNNALI PER UN WEEK-END DI PIOGGIA

crepe, farina castagne, cachi, nocciole

In questo uggiosisssimo week end appena passato, in questo che è il mese che odio di più in assoluto, ho avuto un attimo di sollievo nell'ideare, cucinare e soprattutto assaggiare queste crepe dai colori e dai sapori autunnali che uniscono il marrone della farina di castagne, l'arancio intenso dei cachi e l'ambra delle nocciole appena raccolte avvolte in un goloso caramello al rhum.


CREPE DI CASTAGNE IN SALSA CACHI E CROCCANTE DI NOCCIOLE
per le crepe
uova 2 medio/grandi
latte intero 200 ml
farina di castagne circa 100 gr (dipende dalle uova)

per la salsa
cachi 2 maturi
vaniglia 1 stecca
rhum 1 bicchierino (circa 20-25 ml)
zucchero 2 cucchiai o comunque a gusto

per finire
nocciole di Giffoni 40-50 circa
zucchero 4 cucchiai
rhum 3 bicchierini (circa 60 ml)

le dosi sono per 4 dosi

Prima di tutto ho fatto le crepe: pastella con uova, latte e tanta farina quanta ne serve per fare una pastella piuttosto liquida. L'ho fatta riposare per almeno una mezz'oretta. Nel frattempo che riposava la pastella ho preparato la salsa. Ho sbucciato i cachi che ho tagliato a pezzi ed ho aggiunto i semi di una bacca di vaniglia. e lo zucchero. Ho frullato il tutto con il frullatore ad immersione poi per ultimo ho aggiunto il rhum. Ho messo la salsa sul fuoco bassissimo un paio di minuti solo per renderla tiepida.
A questo punto non mi è restato che preparare le crepe in una padella di circa 20 cm. Ne dovrebbero uscire 8 belle sottili (2 a porzione).
Mentre le ho fatte lo ho impilate e le ho tenute in forno tiepido per non farle raffreddare troppo.
Ho quindi impiattato le crepe farcendole con la salsa e piegandole a ventaglio (in quattro).
Per ultimo ho preparato il croccante con le nocciole: ho tagliato a metà gran parte delle nocciole e ho tenuto il resto intere. Le ho messe in una padella dal fondo spesso ben calda e le ho fatte abbrustolire un minutino, ho aggiunto quindi lo zucchero e dopo un attimo il rhum. Dovrebbero caramellare subito avvolgendo le nocciole di un rivestimento lucido e croccante. Se le nocciole si attaccano troppo mentre si caramellano sgranatele un pò aiutandovi con le punte di una forchetta prima che il caramello indurisca. Io le ho messe sopra ed intorno alle crepe.

14 commenti:

  1. Siccome a me i cachi non piacciono (e ne ho un albero intero che fa felice le gazze e i corvi di tutti i dintorni!!), direi che sarebbero perfetto con la zucca no?

    RispondiElimina
  2. Mamma mia , questo è un capolavoro ! Bellissima idea abbinare nocciole e cachi.
    Bravissima!
    Ciao!

    RispondiElimina
  3. Elel,
    ma che peccato che non mangi i cachi! ma cos'è che non ti gusta? hanno un sapore così delicato e simile alla vaniglia...
    pensa che prima di queste crepe erano anni che non ne avevo più mangiato...mi sono ricordata di quando invece quando da piccolina mamma li portava in tavola come frutta, ma ai tempi era considerato praticamente un dolce!
    perchè oltre a far contenta le gazze non la usi per farne della marmellata per i tuoi cari o da regalare? io l'ho fatto questo we è velocissima e buonissima...se vuoi ti posto la ricetta :D

    RispondiElimina
  4. Trovo queste crepes un esperimenti riuscitissimo e very very autunnale!

    RispondiElimina
  5. Ciao Aniko!
    trooooopppo buona... come la tua pasta e ceci... ;)

    Elga,
    hai visto?...pare che questo we sono stata posseduta ancora da ratatouille! :D

    RispondiElimina
  6. Complimenti un piatto davvero delizioso!!!

    RispondiElimina
  7. ...come mai le ho mangiate senza il croccante di nocciole :-(......erano buonissime....ma il croccante gli avrà dato sicuramente un tocco in più....dovrai rifarmele....

    RispondiElimina
  8. Wow, un tripudio di sapori dolci e caserecci! saremmo proprio curiose di sapere quale prevale!
    bravissima!
    baci baci

    RispondiElimina
  9. Francesca grazie mille! :D

    carissime Manuela e Silvia, i sapori c'erano e qualcuno contrastante...come l'amaro delle castagne con il dolce del cachi, ma la nota che credo unisce il tutto è quella della nocciola...provare per giudicare! ;)

    ...ed ora veniamo a te mio caro anonimo,
    sai come dice Forrest Gump la vita è come una scatola di cioccolatini, non sai mai quello che ti capita...così come quando si decide di partire consci che a casa lasci avanzi di dolce ed una strega in cucina... :)

    RispondiElimina
  10. Autunnali e golosissime, mi piacciono!

    RispondiElimina
  11. complimneti una gran bella ricetta :)

    RispondiElimina
  12. Mamma mia che buona... chissa' i fortunati che la possono assaggiare....

    RispondiElimina

TRACCE FRESCHE...DI CUCINA

Barcellona the ultimate weekend merluzzo sous vide tapenade e carciofi  thailandia classic tour Gyoza Chicago summer time zuppa di verdure e pesce