domenica 26 novembre 2017

FARINATA DI CECI: FACILE, VELOCE E BUONISSIMA

farinata di ceci, gluten free, vegano

La farinata di ceci è una cosa che mi ricorda gli anni passati ad abitare sopra "da Giulio" la pizzeria da asporto piuttosto famosa a Milano soprattutto per la farinata. I proprietari erano davvero carini: anche se tornavo tardissimo dal lavoro un pezzo di farinata per me c'era sempre. E' stato molto triste quando hanno ceduto l'attività, ma poi da li a poco anche io mi sono trasferita...e la farinata di ceci è passata nel dimenticatoio...

...Almeno fino a qualche tempo fa quando i genitori di Giò hanno fatto un "farinata party" visto che (beati loro) hanno un giardino con forno a legna... Farinata buonissima e mi ha fatto tornare la nostalgia di Giulio e così mi sono detta ma perchè non provare a farla?


Ora io ovvio non ho il forno a legna come Giulio o i genitori di Gio, ma nel forno elettrico devo dire è uscita davvero bene ed essendo di una facilità imbarazzate mi sono data della stupida per non averci pensato prima a cimentarmi in questa ricetta.

A proposito di ricetta, come mio solito prima di provare a farla mi sono documentata in giro ed ho trovato particolarmente utili due video da cui ho preso spunto per quantità e procedimento. La ricetta l'ho già provata più di una volta e viene sempre benissimo, oserei dire a prova di imbranato.
Nel caso vi interessino i video di cui ho accennato sono questo e questo.

Ultimissima cosa: controllate che il vostro forno/forno+teglia sia in bolla.
La farinata quando viene infornata è totalmente liquida e quindi se il forno dovesse pendere da una parte, oltre a rischiare di far versare il composto nel forno, si rischia come ho fatto io la prima volta di avere lo spessore non omogeneo una volta cotta.

FARINATA DI CECI
farina di ceci 150 gr (180 gr)
acqua 500 ml (600 ml)
olio EVO 5 cucchiai (6 cucchiai)
sale 1 cucchiaino
pepe nero


le dosi sono per una teglia dai bordi bassi di 30 cm di diametro.
Io uso la teglia della pizza della Ballarini a forma di cuore che è un po' più grande e (ops!) ho messo tra parentesi le quantità giuste per questa teglia :)
**controllare che il forno sia in bolla!**

La preparazione è davvero imbarazzantemente semplice.
Ho messo la farina, l'acqua ed il sale in una boccale capiente, poi con il frullatore ad immersione ho miscelato per un minuto scarso. Ho eliminato la schiumetta che si è formata in superficie in quanto pare (non ho la prova) che se non si elimina una volta  in cottura questa annerisca.

Ho messo a riposare il composto. Lasciate perdere i lunghi riposi, un paio di ore sono sufficienti e non arriverei oltre le quattro ore in quanto dopo inizierebbe a fermentare a mio giudizio.

Una volta riposato il composto e acceso il forno a temperatura 240° ventilato, ho dato una rimescolata con il frullatore al composto ed eliminata la eventuale nuova schiumetta.
Ho versato l'olio nella teglia ed ho infornato per un minuto scarso a scaldare, dopodiché ho versato il composto nella teglia senza toglierla dal forno. Questo procedimento ha il grande vantaggio di non dover muovere la teglia a bordo basso con il liquido dentro quasi a filo!...piuttosto pericoloso...

La farinata è cotta dopo 25 minuti.
Una volta sfornata va macinato pepe nero sulla superficie e se gradite ulteriore sale.
Io aspetto un minutino in modo che si raffreddi leggermente prima di tagliarla e servirla. 


Se la ricetta o i consigli ti sono stati utili, lascia una piccola donazione. Anche solo con 1 euro contribuirai alla prossima spesa ed ai nuovi esperimenti di Francesca!

0 commenti:

Posta un commento

TRACCE FRESCHE...DI CUCINA

muffin gluten free al grano saraceno e cramberries biscotti al cioccolato morbidi Barcellona the ultimate weekend merluzzo sous vide tapenade e carciofi  thailandia classic tour Gyoza